@: info@rundesign.it
Tel: +39.02.2593364

Brochure

La brochure aziendale è un tipico strumento di marketing, sempre utile se formulata come un giusto mix tra informazione e pubblicità, e apprezzata come omaggio da chi conosce l’azienda per la prima volta.

Quando si mette in piedi il progetto per una nuova brochure bisogna innanzitutto stabilire l’obiettivo: lanciare un nuovo prodotto, informare su novità strategiche dell’azienda, presentare un servizio, conquistare nuovi mercati, promuovere il proprio business, invogliare uno specifico pubblico all’acquisto, pubblicizzare eventi e via dicendo.

Brochure Montichiari

Brochure Montichiari

Nell’immagine in alto la brochure di presentazione realizzata per La fiera di Montichiari, il polo fieristico di Brescia.

 

Successivamente è importante fissare il target ed il contesto di distribuzione. A cascata verranno definiti testi, grafica e soluzioni di stampa, a formare un insieme armonioso, espressione dell’identità visiva del brand.

Vediamo, di seguito, ogni singolo elemento.

Testi

Sarà importante affidarsi ad un copywriter qualora, internamente all’azienda, non ci sia una risorsa destinata alla preparazione dei contenuti.
In ogni caso chiunque se ne faccia carico deve necessariamente essere a conoscenza del tone of voice aziendale (sai cosa si intende per tone of voice?), perché venga rispettato il modo di comunicare del brand.

Dobbiamo tenere in considerazione che, come per qualsiasi altro strumento di comunicazione, non si può affidare alla brochure il compito di “dire tutto” sull’azienda: questo non è necessario, l’obiettivo deve essere quello di informare piuttosto che autocelebrarsi. Dei testi efficaci mettono al centro il cliente e le sue esigenze: in quest’ottica la brochure deve offrire risposte sintetiche ai bisogni del target, magari attraverso degli elenchi puntati, sicuramente con un linguaggio semplice e diretto.

Design

Come per il copywriter anche al designer vanno forniti tutti gli strumenti necessari alla realizzazione di un layout grafico in linea con l’immagine di brand. In questo senso, il mezzo preposto è il brand book manual, che contiene le linee guida per l’utilizzo di font, colori ed immagini (se vuoi saperne di più trovi qui l’articolo). Seguendone creativamente le regole (può sembrare un ossimoro ma così non è) si ottiene una brochure riconoscibile e coerente con la brand identity.

Cartotecnica e stampa

Il formato può essere, talvolta, un elemento caratterizzante. Si va dai classici formati rettangolari a quelli quadrati, dai più originali tondi alle fustelle ad hoc. Anche le dimensioni variano molto, indubbiamente se il contesto ultimo sarà una fiera si prediligerà un formato piccolo (entro il classico A4), facilmente trasportabile.

Brochure Comieco

Brochure Comieco

Nell’immagine sopra la brochure che abbiamo realizzato per Comieco: un lavoro di cartotecnica dalla forte personalità, con una rubricata a 45° gradi (guarda il progetto qui).

Rilegatura, rifiniture e qualità della carta della brochure possono dire il resto agli occhi, e al tatto, di chi la riceve. Trasmettere la cura che l’azienda mette in ogni suo prodotto.

Da ultimo, il consiglio per la tiratura è quello di tenere conto di un aggiornamento dei contenuti ogni paio d’anni circa.

Chiamaci, scrivici, richiedi un appuntamento
o un preventivo: siamo qui per te!